PRIMA DI ACQUISTARE UN PAPPAGALLO

Mer 03, Mag, 2017
PRIMA DI ACQUISTARE UN PAPPAGA
PRIMA DI ACQUISTARE UN PAPPAGALLO
Prima di acquistare un pappagallo, è necessario fare delle valutazioni, non possiamo solo essere motivati da  un
“Colpo di Fulmine”.
PRIMA DI ACQUISTARE UN PAPPAGALLO
PRIMA DI ACQUISTARE UN PAPPAGALLO
La prima cosa da valutare è il TEMPO  che abbiamo da dedicargli, sia per le cure,  la pulizia quotidiana, sia per interagire con l’animale. Molti pappagalli, soprattutto se allevati a mano, soffrono la solitudine e la noia.
Non possiamo assolutamente  pensare di lascir loro vivere  una vita in gabbia.
Un altra cosa da valutare è data dai “COSTI DI MANTENIMENTO” esso infatti necessiterà di visite veterinarie periodiche, mangimi appositi, prodotti specifici per la pulizia della gabbia ecc.
PRIMA DI ACQUISTARE UN PAPPAGALLO
PRIMA DI ACQUISTARE UN PAPPAGALLO
Bisogna poi prendere in considerazione che ogni pappagallo ha una  propria PERSONALITA‘, molto differente uno dall’altro, ed è per questo che quando ne andiamo ad acquistare uno, dobbiamo informarci bene sulle sue caratteristiche, infatti esistono delle SPECIE che possono emettere dei fischi molto acuti, per questo esistono infatti dei pappagalli che si prestano meglio alla vita da appartamento, mentre degli altri, soprattutto se di taglia grossa, si prestano meglio a vivere in grosse voliere sempre a contatto con l’uomo, ma in luoghi decisamente più ampi.
 
È necessario sapere che i pappagalli hanno una vita straordinariamente lunga,  e quindi il progetto da fare è sicuramente un progetto a lungo termine.
 
Un consiglio che ci sentiamo di dare, se dopo queste brevi considerazioni avete deciso di acquistarlo, è quello di abituare il pappagallo, fin da piccolo, ad usare il TRASPORTINO, ciò ci permetterà di muoverci in piena libertà  insieme al nostro piccolo o grande che sia compagno di viaggio.
Ogni specie di pappagallo necessita degli spazi adeguati;
-La casa dei nostri pappagalli-
 

SEI INTERESSATO ALLE NOSTRE GUIDE DIDATTICHE?
CLICCA QUI,  SARAI AVVISATO QUANDO SARANNO DISPONIBILI.

Mer 02, Dic, 2015
COME RICONOSCERE IL SESSO

COME RICONOSCERE IL SESSO

Di solito quando accogliamo in casa un pappagallo, non sappiamo se sia maschio o femmina, ed in ogni caso, anche se chi ce l’ha venduto ci ha comunicato il sesso, non è affatto inusuale imbattersi in errori di valutazione. In generale infatti, capire il sesso di un pappagallo è abbastanza difficile perché gli organi riproduttivi sono interni e non visibili dall’esterno.

Differenze fisiche e di colorazione

Nel caso di alcune specie di  pappagalli come le cocorite è molto semplice capire la differenza tra maschi e femmine, perché possiedono differenze fisiche notevoli, come il colore della cera. La cera è la membrana che ricopre gli orifizi nasali situati nella parte superiore del becco. I maschi hanno per esempio una cera di colore blu (o/a seconda della varietà, rosa) e le membrane di colore bianco-celestino o marrone. I colori definitivi non si sviluppano finché non viene raggiunta la piena maturità, ma certamente si tratta di un modo molto semplice per capirne il sesso soprattutto se si ha intenzione di farli accoppiare. I maschi sono di solito più grandi, più colorati e hanno la testa più larga.

 come riconoscere il sesso

COME RICONOSCERE IL SESSO

Nelle Calopsiti solitamente Il Maschio ha le guance di colore più acceso ed intenso, la porzione anteriore superiore e anteriore della cresta fa un ricciolo in avanti e non presenta barrature sul groppone, sotto le ali e sotto la coda. Il maschio giovane inoltre, dalla metà dell’ala presenta delle barrature trasversali sulle piume che scompariranno con la prima muta.

La femmina invece, è più difficile da riconoscere, presenta come detto prima un colore delle guance più sbiadito e sulla superficie interna dell’ala ha delle chiare strisce trasversali di colore bianco (possono essere viste con difficoltà nei soggetti lutini o con pezzature estese) inoltre sono visibili barrature sul groppone sotto le ali e sotto la coda.

Analisi specialistiche

I metodi che può utilizzare il veterinario per capire il sesso dei pappagalli sono :

come riconoscere il sesso

COME RICONOSCERE IL SESSO

Sessaggio Endoscopico:

 


Il Sessaggio endoscopico è una tecnica invasiva, concretamente è un’operazione chirurgica, effettuata in anestesia totale. Sul fianco sinistro del pappagallo viene effettuato un taglio nel quale viene inserita una sonda con una telecamera integrata, che stabilisce, guardando l’apparato genitale del pappagallo il sesso.
Come abbiamo detto prima, la tecnica è invasiva e deve essere effettuata da un veterinario aviario esperto, ma ha il vantaggio, rispetto al Sessaggio del DNA, di controllare lo stato dell’apparato riproduttore dell’animale, ovvero se sono presenti eventuali malattie, o deformazioni, oltre a stabilire la maturità sessuale. Rispetto al sessaggio del DNA, questa tecnica ha il 100% dell’accuratezza. Ed ha un costo è maggiore, ma come abbiamo detto prima, è più precisa e riesce a vedere se sono presenti eventuali malattie nel pappagallo.

come riconoscere il sesso

COME RICONOSCERE IL SESSO

Sessaggio Molecolare:


Il sessaggio molecolare è una tecnica presente nel contesto dell’ornicoltura da svariati anni. Rispetto alle altre tecniche, il sessaggio molecolare si basa sull’analisi di alcune porzioni del DNA del soggetto legate ai cromosomi sessuali, che risultano diverse tra maschi e femmine.
Il compito dell’allevatore, consiste nel prelevare dall’animale di cui si vuole conoscere il sesso un campione biologico contenente DNA ( alcune piume nelle vicinanze della zona riproduttiva ) e portarlo in uno studio veterinario/università studi, dove alla competenza di tecnici, che si presteranno alle analisi competenti.

E possibile anche spedire tramite posta nei centri specializzati che effettuano questo servizio facilmente rintracciabili online.

I Tecnici di laboratorio provvederanno ad estrarre il DNA con apposita strumentazione. Il sessaggio molecolare presenta anche una serie di vantaggi, non è invasivo rispetto al sessaggio endoscopico, in quanto lo stress causato ai soggetti si limita ad un prelievo di qualche piuma, e l’analisi si può effettuare su piume in crescita, quindi su soggetti molto giovani, anche a  30/40 giorni di vita (se già sufficientemente “impiumati”) meglio se a 60 giorni. Il costo di questa operazione, si aggira sui 10-15 Euro ad esemplare, quindi con pochi soldi possiamo determinare il sesso del nostro pappagallo ed ha un’affidabilità di oltre il 97%.

 

Procreazione per salvaguardare la specie

“L’accoppiamento”

SEGUI IL LINK ——>>> http://www.parrotsforfriends.com/?p=297 

SEI INTERESSATO ALLE NOSTRE GUIDE DIDATTICHE?
CLICCA QUI,  SARAI AVVISATO QUANDO SARANNO DISPONIBILI.